#InRavenna Stories – Pizza Futura

Michele, il titolare di Pizza_FUTURA in Via Mazzini 41, ci racconta la sua storia:
 
“La mia iniziazione con il mondo della pizza avviene a 16 anni, per caso. Come molti ragazzi coetanei, per guadagnare qualcosa, lavoro per una pizzeria e consegno le pizze a domicilio, ma una sera, in completa emergenza, mi ritrovo dall’altra parte del bancone a sostituire il pizzaiolo.
La cosa mi appassiona e, dopo neanche una settimana passata a fare pizze, capisco che sono anche portato e noto i primi progressi.
 
La mia è stata proprio una formazione sul campo, anche perché la scuola che avevo scelto per il mio futuro era l’Istituto Aeronautico.
In seguito ho avuto la possibilità di aprire un’attività insieme ad altri soci, una pizzeria d’asporto, Pizza Planet, esperienza durata una decina d’anni finché ho lasciato per andare a lavorare alla Camst.
Con la Camst ho lavorato in vari luoghi e questo mi è servito, veramente. Mi sono messo alla prova, ho conosciuto e fatto altre esperienze lavorative fino ad allora mai prese in considerazione. È stato importante perché mi ha permesso di capire qual era la strada che volevo seguire nella mia vita, e soprattutto come volevo seguire quella strada.
Volevo fare il pizzaiolo, volevo fare un prodotto buono, ma volevo anche regalare un’emozione, un momento di piacevolezza e serenità ai miei futuri clienti.
La mia proposta è originale, a Ravenna siamo gli unici a variare il menu in base alle verdure e agli ortaggi coltivati in quel determinato periodo dell’anno.
È il mio menu stagionale.
Fatta eccezione per pochissimi prodotti come i funghi freschi, cerco di tenere solo verdure di stagione e in questo sono molto rigoroso e attento.
Mi piace e credo molto nel concetto di km0 e agricoltura sostenibile e questo vale anche per altri prodotti come le farine che sono solo di grani romagnoli del Mulino Benini di Santo Stefano o come la maggior parte dei formaggi che provengono dal Caseificio Buon Pastore di Sant’Alberto o i salumi, di mora romagnola, di Zavoli di Saludecio.
 
Per il mio impasto non posso fare a meno del sale di Cervia e dell’olio di Brisighella… quindi devo dire che nella mia piazza c’è tutta la Romagna!
Avere il forno a legna in centro storico a Ravenna non è facile ma noi vogliamo stare in centro e per questo abbiamo comprato l’abbattitore di fumi che ci permette di rispettare ogni tipo di regola.
Siamo aperti, in genere, da martedì a sabato a pranzo e a cena anche se in estate preferiamo chiudere il sabato a pranzo perché sappiamo che la gente è al mare in spiaggia.
 
Conosco i miei collaboratori da anni, non ho avuto bisogno di fare annunci o richieste di lavoro.
Ho voluto al fianco persone che stimavo e delle quali avevo fiducia prima ancora di scegliere dei freddi professionisti.
Voglio lavorare con gente che sorride, con gente educata che si sente bene e fa star bene i clienti.
Collaboratori validi, disposti a crescere professionalmente insieme a me e maturare altra esperienza sul campo come ho fatto io da intrepido sedicenne!”
 
#InRavenna #Stories #SiamoInRavenna
  60417610_320910818585536_4216238367915900928_n .  52893090_288793201797298_3714500842447962112_n .  64355605_334909830518968_3998002919168278528_n
49081678_267122797297672_5513096411433926656_o