Ben 1.500 regali esauriti in poco più di una settimana per “Illuminiamo il Natale”

Regali esauriti per la prima edizione di “ILLUMINIAMO IL NATALE DI… REGALI”, il progetto lanciato da Spasso in Ravenna in occasione delle festività natalizie 2021 per coinvolgere gli aderenti al comitato in una nuova operazione a premi, una sorta di start up mai provata prima in città, per contribuire alla promozione commerciale del centro in un periodo così importante e, allo stesso tempo, così delicato.

I numeri hanno dato ragione agli ideatori dell’iniziativa, che pur dovrà essere rivista e corretta in futuro. Il tutto tenendo conto della grande risposta della cittadinanza che ha portato a ben due riassortimenti dei regali previsti, con inevitabili allungamenti nei tempi di approvvigionamento e distribuzione, ma anche con un sensibile incremento di doni distribuiti gratuitamente a fronte di una spesa di almeno 40,00 Euro in uno dei negozi aderenti. L’iniziativa avrebbe potuto proseguire fino a dopo Capodanno, salvo, come indicato nel regolamento, esaurimento delle scorte. Un esaurimento che è avvenuto in tempi rapidissimi e che dunque conferma al bontà dell’idea. L’esperienza 2021 servirà dunque per tarare in maniera diversa la proposta, nella consapevolezza del gradimento da parte dei clienti dei negozi del centro.

Un numero su tutti rende in maniera adeguata il successo dell’iniziativa: poco meno di 1.500 prodotti regalati, tra bottiglie di spumante, salami, cotechini e liquori, nel giro di poco più di una settimana all’hub allestito al Mercato Coperto, in un’area di intersezione e di facile raggiungimento per tutti i clienti dei negozi del centro di Ravenna. Una media di 120 persone che si sono accodate ogni giorno di apertura del punto di distribuzione per ritirare il loro regalo.

“Il successo dell’iniziativa è indubbio – spiegano i referenti del Comitato Spasso in Ravenna – così come è indubbio che per il futuro dovremo fare tesoro di tutte le indicazioni giunte in occasione di questa prima esperienza. I progetti sulla carta sono sempre differenti rispetto allo loro concretizzazione e, consapevoli delle problematiche e degli aspetti da migliorare, lavoreremo tenendone conto per il futuro. Oggi i dati ci dicono che, al netto dei disagi dovuti anche al fatto che non si era mai provato nulla di simile nel centro di Ravenna, l’iniziativa ha colto nel segno e si dovrà valutare come ampliarla e migliorarla. Nel frattempo continueremo a pensare ad iniziative per promuovere la città, portare gente in centro e clienti alle attività. È la nostra sfida anche per il 2022”.

Comitato Spasso in Ravenna

Ravenna, 21 Dicembre 2021

 

 

 

 

Illuminiamo il Natale… di regali!

Sarà uno “Spasso” di Natale, per spazzare via preoccupazioni e guardare al futuro con ottimismo e nuovo slancio. In vista delle prossime festività di fine anno e di tutte le iniziative che potranno essere proposte nel centro storico di Ravenna, il Comitato Spasso in Ravenna presenta a tutti i suoi associati un nuovo progetto di promozione commerciale, abbinato quest’anno all’allestimento delle luminarie nelle vie e nelle strade, avvalendosi ancora del supporto, come avvenuto in passato, della ditta Seghieri srl.

Tutti gli esercenti che aderiranno all’allestimento e installazione delle luminarie natalizie nelle vie del centro saranno infatti coinvolti in un’importante operazione a premi che, nelle intenzioni dei promotori, potrà garantire una nuova spinta promozionale del centro storico. Un concetto innovativo da sviluppare insieme per dare slancio al Natale e favorire la crescita delle collaborazioni fra esercenti che da diversi mesi il Comitato Spasso in Ravenna sta stimolando e che, in maniera embrionale ma sempre maggiore, sta registrando passi avanti per nuovi e interessanti sviluppi.

Il progetto denominato “ILLUMINIAMO IL NATALE DI… REGALI” prenderà il via da Venerdì 26 Novembre, data indicata come giorno del Black Friday, e proseguirà fino al 31 Dicembre.  

In questo periodo di 36 giorni i clienti che effettueranno acquisiti nei punti vendita degli esercizi aderenti al progetto LUMINARIE DI NATALE potranno poi ritirare un premio all’hub Spasso in Ravenna all’interno del Mercato Coperto in piazza Costa.

Queste le modalità che porteranno alla riscossione del premio da parte del cliente

A fronte di una spesa di almeno 40,00 Euro (scontrino unico) si potrà ritirare gratuitamente, a scelta:

1) salame “Il Moro” Officine Gastronomiche Spadoni
2) cotechino con Mora Romagnola Officine Gastronomiche Spadoni
3) bottiglia di liquore selezione Leonardo Spadoni

– A fronte di una spesa di almeno 100,00 Euro (scontrino unico) si potrà ritirare gratuitamente:

1) bottiglia di Berlucchi Brut o equivalente

 

L’intero progetto “ILLUMINIAMO IL NATALE DI… REGALI” punta ovviamente ad aumentare l’attrattività del centro di Ravenna e inoltre ad incrementare l’adesione degli esercenti alle LUMINARIE DI NATALE. Al contempo, si vuole riconoscere agli stessi aderenti un valore aggiunto che evidenzi la volontà di fare rete e di lavorare in gruppo per il bene del centro storico facendo, ognuno, la propria parte.

 

Ricordiamo che il Comitato Spasso in Ravenna è nato per la promozione commerciale del centro e sostenuto dalle associazioni di categoria Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato e CNA con il contributo del Comune di Ravenna e il sostegno de La Cassa di Ravenna.

 

 

Regolamento Concorso “Illumina il Natale”

 

I punti vendita aderenti al concorso

 

 

 

News:

Il 6 e 7 Novembre “Ciclostorica Dante 700″ a Ravenna

Nell’anno delle celebrazioni VIVA DANTE 700, FIAB Ravenna presenta la prima Ciclostorica Dante 700, un evento nuovo per Ravenna, destinato alla città e con un respiro di carattere nazionale.

Una ciclostorica è una manifestazione cicloturistica che rievoca il ciclismo di un tempo, fatta con biciclette e abbigliamento d’epoca. Le biciclette che partecipano hanno caratteristiche particolari come il telaio in acciaio, la leva del cambio sul tubo del telaio, il passaggio dei fili dei freni esterno al manubrio. Si tratta di biciclette rigorosamente costruite prima del 1987 e anche l’abbigliamento dei partecipanti è quello d’antan.

L’evento è sotto l’egida del Giro d’Italia d’Epoca, il circuito che raccoglie e coordina tutte le ciclostoriche d’Italia, nato nel 2011 e dedicato proprio al ciclismo d’epoca. Le tappe sono distribuite nelle più belle località d’Italia e ripercorrono e ripropongono i luoghi e i temi del ciclismo eroico, quello dei campioni italiani intramontabili, come Coppi, Bartali, Guerra, Girardengo, Moser, Saronni e tanti altri.

La Ciclostorica Dante 700, per la sua connotazione di cicloturistica “slow” non competitiva, esalta la valorizzazione del territorio e la tutela del paesaggio facendo apprezzare la bellezza di luoghi incontaminati fruibili agevolmente soltanto con le due ruote e apre la strada a un turismo alternativo che negli ultimi anni ha suscitato un fortissimo interesse.

L’idea è di far conoscere il territorio che ha ispirato il sommo poeta nella stesura della Divina Commedia, ricco di natura e monumenti riconosciuti Patrimonio Unesco, luoghi famosi per le eccellenze enogastronomiche, l’artigianato, la proverbiale ospitalità romagnola e per la grande tradizione sportiva legata al ciclismo.

In questo anno che vede il Comune di Cervia entrare a pieno titolo tra i Comuni Ciclabili, c’è anche il nostro obiettivo non ultimo di predisporre percorsi ciclabili permanenti tra il Comune di Ravenna e quello di Cervia che partecipa a questo evento.

La manifestazione si svolge su due giornate.

Si inizia sabato 6 novembre con due appuntamenti di presentazione dell’evento, il primo a Cervia presso la Biblioteca “Maria Goia” alle 11:00 e il secondo a Ravenna presso il Museo Classis Ravenna, alle 16:30. Ambedue gli incontri saranno anche l’occasione per presentare il libro “Il passe-partout del Novecento” e sarà con noi l’autore Flavio Maria Tarolli.

Per avvicinare il pubblico all’atmosfera della manifestazione gli incontri saranno seguiti da un piccolo momento conviviale.

Domenica 7 novembre l’appuntamento è in Piazza del Popolo a Ravenna alle ore 9:00 per il via alla Ciclostorica, itinerario di 60 km che congiunge Ravenna a Cervia, passa per Classe e attraversa la Pineta nell’ambiente incontaminato del Parco del Delta del Po. Ci sarà un primo tratto ad andatura controllata per le vie del centro storico per proseguire attraverso il percorso permanente della “Foresta spessa e viva” con transito nel Comune di Cervia e nelle località di Milano Marittima, Lido di Savio, Lido di Classe, Lido di Dante, Lido Adriano e Punta Marina Terme. Si rientrerà a Ravenna e l’arrivo è presso l’Autorità Portuale, nell’affascinante zona della Darsena.
Per partecipare alla Ciclostorica è necessaria l’iscrizione su Eventbrite, mentre per partecipare agli incontri di presentazione del sabato è consigliabile la prenotazione sempre su Eventbrite.
Tutte le informazioni sono presenti sul sito www.fiabravenna.it.

Per consultare la Pagina Facebook dell’evento: https://www.facebook.com/ciclostoricadante700

Per consultare l’account Instagram dell’evento: https://www.instagram.com/ciclostoricadante700

 

 

 

 

Nelle vetrine del centro ghirlande in carta per festeggiare Halloween

Nella notte tra domenica 31 ottobre e lunedì 1° novembre si festeggerà Halloween, la tradizionale festa delle streghe e dei fantasmi di origini celtiche, diffusa da sempre in America e ormai radicata anche in Italia e in tutto il mondo.

In un week-end che sarà ricco di iniziative a Ravenna, con la tre giorni di “GiovinBacco”, la rassegna enologica che animerà diverse vie e piazze per celebrare il Sangiovese e gli altri vini romagnoli, ci sarà spazio anche per costumi e travestimenti, oltre che per l’immancabile “dolcetto o scherzetto?”.

La festa di Halloween è stata colta così dal Comitato Spasso in Ravenna come occasione per proporre un addobbo alle vetrine dei tanti punti vendita affiliati, al momento oltre 230, e allo stesso tempo rinsaldare la collaborazione con la Coop sociale San Vitale, già avviata grazie a precedenti iniziative.

Il comitato sorto per la promozione commerciale del centro storico su iniziativa delle associazioni di categoria Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato e CNA con il contributo del Comune di Ravenna e il sostegno de La Cassa di Ravenna, ha messo a disposizione dei commercianti interessati delle originali ghirlande in carte riciclata. Realizzate dai ragazzi e dalle ragazze della San Vitale, le ghirlande sono completate con figure che ricordano zucche, pipistrelli e altre immagini legate alla tradizione di Halloween.

In questo modo si è dato visibilità nelle vetrine del centro al lavoro svolto da tanti utenti della Coop San Vitale, realtà che da oltre 30 anni opera sul territorio ravennate come risorsa a sostegno delle persone disabili e svantaggiate attraverso servizi educativi, formativi e di inserimento lavorativo nei settori dell’artigianato, commercio, igiene ambientale, giardinaggio, orticoltura, ristorazione e turismo sociale.

 

Comitato Spasso in Ravenna

 

Ravenna, 25 Novembre 2021

Venerdì 22 Ottobre la Notte d’Oro 2021 “Spazi Aperti”

Come annunciato, la Notte d’Oro “Spazi Aperti” si svolgerà anche quest’anno, seppur in tono minore analogamente al 2020, VENERDÌ 22 OTTOBRE.

Qui tutte le info: https://www.comune.ra.it/events/notte-doro-spazi-aperti

 

Non sarà previsto, per necessità organizzative dovute all’osservanza dei protocolli Covid in vigore, il concerto in Piazza del Popolo, mentre sono state oraganizzate visite guidate, mostre, incontri, monumenti aperti ed eventi multimediali.

 

Durante l’evento i Pubblici Esercizi potranno però naturalmente svolgere le consuete attività di  PICCOLI TRATTENIMENTI: questi possono riguardare in primis rappresentazioni musicali, ma anche qualsiasi altra forma artistica in cui il pubblico assiste in forma prevalentemente passiva. Hanno caratteristiche bene precise (esplicitate dalla Delibera di Giunta Comunale 34403/112 del 18/03/2014) fra cui un limite agli impianti sonori (150 W RMS per ciascun diffusore).
Per la notte del 22 Ottobre, l’Amministrazione disporrà, come al solito, un provvedimento che permetterà di prolungare gli orari di termine del trattenimento e al limite di emissioni sonore (indicativamente fino alle ore 2:00), senza bisogno di specifiche comunicazioni né necessità di aggiornare la lista delle 16 serate normalmente concesse in deroga al limite delle emissioni sonore previste dalla normativa acustica.

Durante l’evento, inoltre, i titolari di Pubblici Esercizio in possesso di specifica concessione di occupazione suolo pubblico potranno posizionare, come nell’edizione 2019, all’interno dell’area esterna autorizzata, piccole attrezzature del tipo erogatrici/spillatrici di bevande, banchi per la somministrazione, ecc…, nel rispetto della normativa igienico sanitaria.

Si potranno quindi organizzare eventi con musica dal vivo oltre la mezzanotte, ma rimane sempre necessaria la Valutazione di Impatto Acustico redatta da un tecnico abilitato per l’area in cui si effettuano i trattenimenti.

Ricordiamo in ogni caso che è possibile organizzare piccoli eventi anche non necessariamente non musicali, come mostre di opere artistiche e fotografiche, letture, illusionismo e mentalismo.

Per l’occasione, ricordiamo ai Pubblici Esercizi che è possibile usufruire dell’importante contributo del progetto “Vive Ravenna Live” a cura del Comitato Spasso in Ravenna, che permette un abbattimento, tramite rimborso, dei costi di organizzazione di Piccoli Trattenimenti (ingaggio artisti, SIAE, Service, Direzione artistica) fino al 50%.

QUI TROVATE IL REGOLAMENTO e le modalità di partecipazione.

Ricordiamo inoltre che la candidatura può essere inviata direttamente online al link: https://forms.gle/Vv2wJhXdVWvecxaH9

Di seguito anche alcuni elementi salienti utili per l’organizzazione di Piccoli Trattenimenti:

PROTOCOLLI DI SICUREZZA –> i Piccoli Trattenimenti si possono svolgere a patto, ovviamente, che siano rispettate le disposizioni di sicurezza per il contenimento del SARS-CoV-2, che prevedono, nello specifico:

  • che la pertinenza esterna, se su area pubblica, sia chiaramente delimitata ;
  • che il Piccolo Trattenimento sia offerto alla clientela esclusivamente a sedere, nel rispetto del distanziamento sociale già previsto per le attività di ristorazione.

L’IMPATTO ACUSTICO –> Si rammenta che, in caso di eventi musicali (piccoli  trattenimenti, dj set) l’esercizio deve essere dotato di Valutazione di Impatto Acustico, redatto da un Tecnico abilitato.
La mancanza dello stesso, in caso di controllo, esita nell’immediata interruzione dell’evento e dalla comminazione di sanzioni.